[Amarcord] 23/01/2006 Sometimes Happen…

A volte capita di essere veramente a terra. E nulla come un sorriso è in grado di salvarti.

************************************************************

A volte succede… Capita che ti senti giu’, che non hai piu’ voglia di far niente, o che semplicemente vorresti andartene da tutto, da tutti… Capita. Cosi’, magari senza un motivo, o magari per troppi motivi. Sai com’e’: hai fatto troppe cose di cui non vai particolarmente fiero. Magari hai infranto un giuramento, che ti eri fatto, e pensavi che ne valesse la pena. A volte succede che ti senti cosi’… Una merda, insomma. E vorresti fuggire via e tornare fra un milione di anni, trovare tutto cambiato e ricominciare senza bisogno di rendere conto a nessuno.Capita, lo sai. Succede piu’ spesso di quanto tu non voglia ammettere. E magari per un periodo ce la fai pure… Ci riesci, per qualche giorno, ad isolarti da tutti. Da tutto. Poi ti fermi un attimo, e nel tuo silenzio, nel tuo mondo, nel tuo guscio, ti fermi, e pensi: pensi che se tornassi fra un milione d’anni non dovresti rendere conto a nessuno, ma cosa ci sarebbe?  cosi’ pensi alla tua amica a cui hai promesso di far vedere Ghost in the Shell, pensi a quella ragazza che hai conosciuto a Firenze e che ti sei ritrovato a Pisa, a condividere un’avventura, pensi a quel ragazzo che se non e’ il ciuchino di Shrek e’ solo perche’ siamo nel mondo reale, pensi a quel barbuto di un sardo, che ormai insieme potreste volantinare ovunque, pensi a tutti i tuoi amici. Pensi ai loro sorrisi… pensi a quella complicita’ che nasce quando vivi con un amico qualcosa di bello, pensi a quanto calore dia l’amicizia. Ma soprattutto pensi ai aloro sorrisi. Che ti regalano in misura piu’ che ampia, colossale. E allora, allora quel brutto bastardo, quel fabbro orologiaio, quel piccolo grande cuore che ti martella in petto, scoppia in lacrime, e quasi quasi sei li’ per farlo anche tu, perche’ non vuoi perdere i tuoi amici, non vuoi perdere i loro sorrisi, il loro affetto, il loro starti vicino anche quando sei cosi’ in basso che non c’e’ piu’ nemmeno da scavare. E sorridi, e vuoi rimanere qui, qui e ora, in questo momento, nel quale i tuoi amici sono con te… la cosa piu’ brutta e’ morire da soli. E tu sai che fra un milione d’anni lo faresti, ma non qui, non ora. Ora ci sono i tuoi amici… Esci, guarda il cielo, cerca un amico, fatti regalare un sorriso… e sorridi anche tu, perche’ e’ cio’ che di piu’ bello hai…

Pubblicato il dicembre 18, 2008 su Amarcord, Vita. Aggiungi ai preferiti il collegamento . Lascia un commento.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: