[Amarcord] 21/02/2006 Un d20, la musica, il compleanno, tutti i miei amici…

A volte gli amici non sanno nemmeno il bene che ti stanno facendo… Ed è bellissimo quando succede…

 

Wow… apro questo post segnalando il ritorno di un vero evergreen del tennis: MacEnroe ha vinto il doppio col figlio, alla faccia dei suoi 47 anni…

torniamo alle cose serie: fine settimana impegnativo, si comincia il venerdi’, devo essere a firenze per un torneo di beneficenza di Dungeons&Dragons… arrivo alle 11.30, mi viene a prendere Vincenzo: bella li’, macchina a disposizione tutto il giorno. Piacevole, se non fosse che c’e’ la moria di master… ne raccattiamo altri 3 oltre a me e lui, uno lo prendiamo al limite massimo consentito dalla follia… insomma, alle 5 di sera… prepariamo i dettagli dell’avventura, do le spiegazioni (l’avventura l’ho scritta io, riadattata da una rivista), ci prepariamo. vincenzo forse e’ un po’ giu’ perche’ si aspettava piu’ gente, ma alla fine va bene cosi’. E la serata va… Il Mucca, alla sua prima esperienza da Master, si diverte e finalmente capisce quanto si possono impuntare dei giocatori su dei punti totalmente irrilevanti… Davide, il master dell’ultimo minuto, dopo una minima scorta alcolica riesce a cavar fuori il miglior gruppo della serata. Il Carota riesce ad arrivare quasi in fondo, ma purtroppo, tanto per cambiare, ci segano le gambe. alla fine quello che rimane indietro di brutto sono io… Ma non importa, va bene cosi’: Vince ha dato una mano al Mucca, ed io ho avuto la soddisfazione di avere la Lily che ha chiesto espressamente di giocare con me… Cosa che mi fa estremamente piacere… Poi una birra fuori, una chiacchierata, torniamo a casa, alle 5 di mattina… poi tutti a nanna… Mi sveglio a mezzogiorno, faccio colazione con caffe’ e dolci, poi alle 15 si pranza🙂

Vince il pomeriggio si schianta sul divano e si addormenta. Ad una certa ora devo andare via… vado… Mi saluta con due parole: "Amico mio…", ed un abbraccio…

Due parole che ti scaldano il cuore, che ti fanno ringraziare di conoscere persone cosi’, che si rendono importanti anche se non le vedi mai… Due parole che vale la pena di due mesi di sbattimenti, una giornata di corse, una serata insieme. Due parole per le quali rifaresti tutto…

Poi di corsa a pisa… C’e’ Alba, la mia pianista preferita, saggio di pianoforte… un pezzo preso da Principessa Mononoke, ed uno di Gershwin…

Che dire, ragazzi… Meraviglioso… Appena ha cominciato il pezzo di Mononoke, mi e’ corso un brivido lungo la schiena. Giuro… Ho rivisto le immagini di quel film attraverso la musica suonata da lei… Piegata su quel pianoforte, vicino ai tasti, vicino a quel mondo di scale, di ottave, di toni, li’, con un’espressione di concentrazione viva, partecipe, con una energia che guardi e ti accorgi che le piace, altroche’, suonare… E poi con Gershwin, ad un certo punto l’ombra di un sorriso, il sorriso di chi si accorge che lo spartito e’ un attimo diverso da come lo sta suonando lei, ma che va avanti lo stesso, riprendendosi, senza interrompersi… E regalandomi un momento di musica stupenda… Grazie, Alba, per la musica e per la serata passata con te, Fede, e Fio… Ma soprattutto per quel dono grande che hai dentro, di amare la musica.

Domenica, altro giorno altra corsa, alle 20.30 il compleanno della mia migliore amica, Caterina… una persona capace di strapparti i capelli piuttosto che mollarti… Che bello. Un bel vinello, il regalo di natale che ancora non le avevo dato. I complimenti alla mamma, perche’ ha cucinato veramente bene, ed i complimenti a lei perche’ e’ riuscita a fare un milione di cose in mezz’ora, ed un grazie perche’ mi ha voluto li’ per il suo compleanno…

Le ho fatto un brindisi… Purtroppo sono stato interrotto troppe volte, ma il suo sorriso mi e’ bastato come ringraziamento… Beh, forse non era delle mie migliori creazioni, ok, ma come fai a dar voce a tutto l’affetto che provi per una persona cosi’ speciale da saperti perdonare di tutto, anche se ti manda a quel paese? Perche’ lo sai che ti vuole bene, anche, anzi, soprattutto quando ti sgrida. Grazie, Iaia, perche’ mi sei amica…

Ragazzi, ho ricominciato a seguire… Non avrei potuto cominciare meglio: grazie Vincenzo, Alba, Iaia… grazie perche’ la mia settimana e’ diventata speciale.

Pubblicato il dicembre 21, 2008 su Amarcord, Amici, Vita. Aggiungi ai preferiti il collegamento . Lascia un commento.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: