Tear The Darkness

A volte ci sono cose belle. E poi ci sono cose esagerate. A volte sono entrambe… altre volte sono esageratamente belle. Un fiore appena sbocciato, il volo di un’aquila, la pioggia estiva che ti bagna i capelli, che ti fa ridere, un bambino che gioca, un cucciolo che corre. Un cucciolo come il sentimento che hai dentro, che non sa ancora che cos’è, che tu non sai cosa è, ma sai che lo vuoi tenere stretto, in un angolino del tuo cuore, perchè è una cosa che ti può cambiare la giornata. Che quando vedi qualcosa che fa scattare la molla, non importa che roa sia, ma la giornata diventa all’improvviso migliore, nonostante tutto. Mi è capitato, più di una volta, specialmente di sera, di vedere qualcosa che squarcia le tenebre della giornata, che ti fa vedere buio anche se c’è il sole. Che ti fa ripartire come se avessi il mondo in pugno. Oh, si, mi è successo più di una volta. Ed ogni volta avrei voluto ringraziare con un abbraccio chi era protagonista del piccolo miracolo che mi succedeva ogni volta. Che mi succede ogni volta. Perchè, per chissà quale grazia continua a capitarmi. Non come vorrei, non come spererei, non come dovrei… ma succede, e allora va bene così. Va bene che si chieda il piccolo miracolo di una giornata di sole, per cacciare via la pioggia, va bene un sorriso che vale mille parole, mille pensieri… e che non è nulla più che un sorriso. I pensieri e le parole, quelli che vorresti avere, quelle che vorresti dire, ce li metti tu. E anche se sai che vorresti, che dovresti, ma poi hai paura, e poi decidi e poi non succede perchè qualcosa va storto e ritorni a rimuginare e pensi i tuoi pensieri che scorrono attaccati l’uno all’altro senza soluzione di continuità chiedendoti quando troverai di nuovo la forza per rifarlo e speri che vada bene e hai paura di una risposta che forse hai gia avuto ma ti illudi forse non vuoi credere non vuoi pensare che sia quella che tutto vada così e nonostante tutto va bene anche così anche se vorresti che quel qualcosa diventasse qualcosa di diverso e continui a pensare i tuoi pensieri e isuoi pensieri e di nuovo ritorna quella sensazione che forse potresti sì potrei ma poi ma se succede che… Basta. Ci vuole un po’ di mano ferma. Bisogna sapere quando arrendersi. A volte si vuole la conferma, oppure a volte si va avanti così per inerzia, finchè non ci si abitua a quello struggimento dentro. Ma no, sono tutte balle, non ci si abitua. Ci si convive, ma non ci si abitua… finchè non arriva una forza più grande… ma nel frattempo non puoi aspettare, perchè lo sai che vorresti dirlo e non puoi, e non vuoi, e non ci riesci… Volere è potere, forse. Ma la paura frena più di quanto si immagini. Eppure…

Eppure a volte basta un sorriso. Semplice, disarmante, che scalda il cuore. Un sorriso che ti piace, a cui vuoi bene. E senti di voler bene anche a chi te lo fa. Un sorriso, solo uno, per cambiare la giornata. Per ricordarsi che la vità è luminosa come quel sorriso, che anche se forse non sarà mai tuo, è un sorriso che saresti felice anche solo di vedere tutti i giorni… Non chiedo poi molto, credo… Solo un sorriso… Il tuo sorriso… Per me, per te… Per noi… Per la gioia che ci porta. Il resto verrà da se, se vorrai…

sorriso

Pubblicato il gennaio 28, 2010 su Vita. Aggiungi ai preferiti il collegamento . Lascia un commento.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: