Archivi categoria: Gatto Imburrato

Di roncole, opinionisti e copia-incolla.

Allora, partiamo da una premessa: dal 24/08/2016 ad oggi, 31/08/2016 si sono verificate migliaia di scosse, ad un aggiornamento del 30 agosto lo sciame era arrivato a oltre 2500 scosse, ed un aggiornamento recente da Repubblica.it si parla di almeno un’altra trentina di scosse questa notte. Immagino quindi che si stia parlando di non meno di 3000 scosse di assestamento per il terremoto che ha distrutto Amatrice. Ora, le preoccupazioni in tal senso sono relativamente poche, le scosse sono innocue, per lo meno la maggior parte. Ciò non leva che siano avvertibili. Prendendo un dato prudenziale di 2600 scosse (sono piuttosto certo che siano di più ma lasciamo stare), e prendendo la data della prima scossa che ha distrutto tutto, Fra la mezzanotte del 26 agosto e le 12.00 del 31 agosto abbiamo un totale di 132 ore. I più attenti bambini in aula si saranno già accorti che una semplice divisione porta a 19,69 scosse all’ora in media. Abbassiamo a 5-6 scosse all’ora “perchè non tutte sono avvertibili e i sismografi sono più sensibili”, otteniamo una media di circa una scossa ogni 10 minuti. Perchè sono stato così basso? Beh, da questa immagine ricaviamo che una scossa avvertibile, seppur leggera, è intorno ai 2,5-30 gradi della scala Richter. Wikipedia invece ci mostra il grafico delle scosse dello sciame sismico attualmente in atto, e diverse di queste sono avvertibili localmente. Ora, scendiamo ancora, e diciamo che le scosse sono state 1 all’ora, in media. 132 scosse, avvertibili.

Ragazzi, la terra si sta sistemando, si sta mettendo comoda. E lo fa da un sacco di tempo, solo che quando si accomoda un po’ più bruscamente allora ci sono assestamenti lunghi, e non è un mistero che in centro italia ci sia una zona a fortissima attività sismica.

Ora, mettetevi due secondi nei panni di quella gente (non solo di Amatrice, ma anche delle altre zone colpite, prendo Amatrice in quanto zona più colpita), che in piena notte è scappata letteralmente con quello che aveva indosso e si è vista crollare la loro casa e probabilmente anche i loro investimenti. E poi immaginate, dalle 3.36 di quella notte, di cominciare ad avvertire scosse più o meno intense ogni ora. A distanza di una settimana. Provate a pensarci: è passata una settimana, e la notte, o la mattina appena svegli, non solo sentite la terra muoversi, ma in alcuni casi vedete il tavolino o la tazza del caffè tremare. Ad una settimana di distanza. Provate a pensarci, per un solo momento. Se ci riuscite.

 

Perchè questa premessa? Perchè pare sia rispuntato Lino Ricchiuti, presidente di un partito che ha qualche problema con l’IVA, ed un suo articolo, che è sostanzialmente un copia-incolla di quello che ai tempi aveva già scritto e che Giacomo Di Girolamo riprese per il terremoto de L’Aquila, e che ai tempi attaccai sostenendo che a certa gente andrebbero tagliate le dita a roncolate, per impedirgli di continuare  ascrivere minchiate.

E già allora citavo la brava Lisa Perni, che spiegava perchè un tale ragionamento è una stronzata da “attention  whore” (per chi non lo sapesse, gente che si prostituisce in cerca di attenzione, dall’inglese “attention”=”attenzione”, e “whore”=”puttana”, dispregiativo – nota inserita a beneficio di chi non sa l’inglese e delle suddette puttane). Sì, è una stronzata, e sì, voi siete delle puttane in cerca di attenzione. Prova ne sia l’articolo copiato spudoratamente da quello di 7 anni fa, senza limitarsi a citarlo, e prova ne sia che Ricchiuti è il presidente di un movimento politico che, al momento in cui scrivo, ha nell’ultimo articolo del movimento politico in questione la data del 29 dicembre 2015, che il penultimo articolo, in data 28 novembre titola “Da sfigati a vincenti”, ma che nessuno si cagava finora, prova ne sia che il sito è su un servizio di hosting gratuito, e per di più altervista, assurto negli ultimi anni a ricettacolo della peggior merda.

Quindi sì, attention whore. L’articolo dell’Eco del Sud parte con una leccata non da poco:

“E’ cattivo? E perfido? Gode delle disgrazie altrui? Niente di tutto questo, Ricchiuti ha ampiamente spiegato perché lui per il terremoto non darà neanche un centesimo.”

No, rincoglioniti, non ha spiegato un cazzo ed è una persona che non ha capito un cazzo. Per quanto si possa essere contro il dare direttamente soldi, o per quanto si possa essere disgustati dalla gestione statale di questo tipo di emergenze, non basta dire “Io non do una lira. E do il più grande aiuto possibile. La mia rabbia, il mio sdegno”. No, imbecille, la tua rabbia ed il tuo sdegno non aiutano un cazzo di nessuno. Dio santissimo, persino Casapound, con tutto il suo estremismo ed il suo essere contro la sinistra arrivando al limite di atti vandalici, ha organizzato una cazzo di raccolta alimentare per aiutare i terremotati. Non vuoi dare soldi “perchè vengono sempre spesi per altro” (che poi c’è da capire fino a che punto sia vero)? Ok, ma porco mondo, compra generi di prima necessità, generi alimentari, fai qualche cazzo di cosa. Non se ne fanno un cazzo, i terremotati, della tua rabbia e del tuo sdegno. Non glie ne frega un cazzo di quanto tu sia arrabbiato, perchè hanno problemi ben più seri che pensare a qualcuno che va in giro a dire di essere arrabbiato e sdegnato.

Non glie ne frega un cazzo a nessuno. Quindi, per piacere, al prossimo terremoto, non rompete i coglioni, e se volete fare davvero qualcosa, andate ad aiutare quella povera gente la cui unica colpa è di abitare in una zona ad alto rischio sismico. E se non avete le palle di farlo, andatevene a fanculo voi, la vostra rabbia ed il vostro sdegno. C’è gente che ha morti da piangere, freddo da combattere, e una vita da ricostruire.

Purtroppo temo che non ci arriverete comunque al semplice ragionamento. PErchè voi siete alternativi, contro corrente. E allora andate a risalire i fiumi come i salmoni, e lasciate lavorare chi vuole davvero fare qualcosa. Fosse anche solo un motociclista (e sì, loro perderanno tempo con rabbia e sdegno quando avranno finito di aiutare la gente).

Annunci

Si riparte (?)

Sì. Forse. Boh. Dopo anni di astinenza, preso dal nuovo avvento di FB, mi trovo a scoprire quanto io abbia trascurato un blog che per me rappresenta il mio angolino di sfogo, il mio promemoria per progetti, speranze, sogni, vita, insomma, un po’ tutto. Non è semplice, non lo sarà, non lo è mai. Ho cambiato vita come mai mi sarei aspettato, ho dei sogni nel cassetto, alcuni nuovi, altri con la polvere sopra, altri seminuovi, un’occasione, non lasciatela scappare. Ho delle speranze, dei piani per il futuro, ho le mie battaglie quotidiane, c’è il lavoro, ci sono gli amici, c’è la mia ragazza, ci sono i giochi, che siano di ruolo o da tavolo.

Ci sono io, alla fine, semplicemente io. Qualche anno fa spaccavo il mondo, ora ho qualche capello bianco e un po’ di ossa rotte alle spalle, sono più vecchio, forse un po’ più saggio? Forse. Sento di poter dire la mia, e probabilmente la mia piace a pochi, probabilmente sono arrogante. Una sola cosa non è cambiata, la politica di questo blog: per quanto arrogante possa sembrare, non vieterò a nessuno di dire la sua opinione, a patto che si rimanga nel civile. Come ho già detto un tempo, non sono lo sceriffo del web, ma pretendo un certo rispetto, non solo delle mie ma anche delle altrui opinioni. Contestabili, finché non si scade nel becero insulto. Difficilmente blocco qualcuno, ma potrei, nell’interesse del vivere civile. Al solito, questo è dovuto per i miei 5 lettori in croce, che in confronto Manzoni aveva le folle oceaniche, altro che ciambelle senza buco 🙂

Ma qui occasionalmente passa sempre qualcuno che desidera lasciare la sua opinione. E quindi, tu, lettore dei vecchi tempi, bentornato, tu lettore nuovo, benvenuto, tu lettore occasionale, spero che rimarrai. E tutti, perdonatemi la polvere, l’odore di vecchio. Perdonate i pensieri forse ammuffiti che troverete. Si ricomincia, con una nuova coscienza, con un nuovo me.

E cosa mai troverete su questo blog? Difficile a dirsi. Di certo i soliti deliri che mi accompagnano anno dopo anno. Qualche digressione nel mondo a me caro dei giochi, qualche post sulla scrittura, magari qualche racconto. Troverete qualcosa del vecchio me, e molto del nuovo, anche se non sono certo che siano così diversi.

Benvenuti a tutti, si ricomincia.

Cosa è successo, cosa succederà.

Il CERN ha prodotto un pacchetto di antiidrogeno. Ora Dan Brown se ne può andare a fanculo.

Il Cav. Silvio indagato per un sacco di cose. Ora, onestamente, non me ne frega un niente che un 70enne vada a puttane, ma che con se si porti tutto il Belpaese, a livello mediatico e politico, mi fa girare i coglioni.

I giovani si sballano versandosi la vodka negli occhi. Ora, a parte la boiata di pensare che mandi su di giri prima, a parte il fatto che versare l’alcool è delitto, a parte il fatto che la vodka mi fa schifo, a parte il fatto che rimani cieco… Ma cosa c’era di male in un caro vecchio raspone, allora?

Ruby Rubacuori piange in diretta. Sarà l’emozione dei 5 milioni.

La vita riserva cambiamenti. A me ne stanno succedendo parecchi. Speroche mi facciano crescere.

Nuti in diretta no. Welby si. A quanto pare il dolore deve non solo fare notizia, ma essere anche di sinistra.

Beato Giovanni Paolo II. Beato lui che non è qui a vedere tutto il casino che succede.

Voto anticipato: sono anni che la sinistra ha un programma politico consistente di un solo punto, ossia gettare merda su Berlusconi. Sarebbe ora di pensare alla nazione, e non a lui.

Silvio aiuta tutti. Ma perchè non mi molla un milioncino di euro? O un posto di lavoro decente. Non chiedo molto, no?

E’ ripresa la stagione televisiva con Mistero. A parte le risate, l’unica cosa per cui vale la pena di vederlo è Pinkets, che scrive noir,tira fuori l’umorismo tipico di quel genere di libri. Divertente. Ah, questa sera una nuova indagatrice: pare che ci sia Melissa P. Si, quella cretina di 100 colpi nel c… ehm, di spazzola.

Devo mettemri in pari con House e NCIS. E finire di vedere Dexter e un sacco di altre cose. Cazzo, mi servono giornate di 48 ore.

Il Fantastico Mondo Di Paul

No, purtroppo non lui.

Parlo del polpo Paul, che suo malgrado ama le cozze e pare sia in grado di prevedere il risultato delle partite della Germania. La cosa scandalosa è che la gente tende a crederci. Ora, a mio assolutamente non modesto e supponente parere, siamo davanti a una divertente curiosità statistica, unita a quel pizzico di influenza che hanno questi episodi. Se io avessi una moneta con una faccia con la bandiera della germania e l’altra con la bandiera della squadra che deve affrontare e tirandola dovessi stabilire il vincitore, non farei niente di diverso da quello che fa questo polipo. Si tratta di pura casualità. e stasera verrà dimostrato, secondo me: la germania vincerà sulla spagna, mandando di nuovo Paul nel dimenticatoio. Oh, poi magari la spagna vince, e allora pazienza. Ma credere che un polpo sia in grado di prevedere un risultato di una partita di calcio, è assurdo come pensare che una farfalla possa prevedere l’esplosione di una supernova in una galassia sconosciuta.

[Amarcord] 8/26/2006 Giusto perchè sei tu, Irene… :)

Un “breve” test… giusto perchè ne avevo voglia 🙂

***********************************************************************************

1. Che ore sono?: 9:45
2. Nome che c’è nella tua carta di identità: Jari
3. Nomignolo: Nessuno in particolare. A parte Spank, ma questa è una questione privata fra me e Iaia… 🙂
4. Numero di candele sull’ultima torta: 25
5. Data in cui sei nato: 3 ottobre 1980
6. Data alternativa in cui nascere: perchè? ci sarà pure un motivo se sono nato quel giorno… perchè dovrei complicarmi la vita… mica sono un agente della cia 🙂
7. Altezza: 1,80 e qualcosa… forse anche 1,85… non so, sono anni che non mi misuro…
8. Colore degli occhi?: Marroni…
9. Numero di scarpe: mia madre li chiama valigie… eppure il 47 non è tanto, per me…
10. Occhiali o lentine: mai avuto bisogno…
11. Piercing?: naw… non mi stanno assolutamente bene.
12. Tatuaggi?: no… anche quelli non credo che mi starebbero benissimo…
13. Quanto ti piace il tuo lavoro?: per nulla… anche perchè non è quello per cui sto studiando…
14. Luogo di nascita: Moncalieri, provincia di Torino. All’ombra della Mole, insomma…
15. Residenza attuale: Pisa, all’ombra della torre…
16. Hai già bevuto un cuba libre: si, ma non mi sa di nulla… con un mojito ne possiamo già parlare…
17. Ti sei già ubriacato: e sapeesi come… una legnata apocalittica ad una festa di laurea…
18. Ti sei già innamorato: credevo di si… ma forse no…
19. Hai già amato qualcuno al punto di piangere?: ho pianto per una di cui credevo di essere innamorato, questo si…
20. Hai già avuto incidenti in macchina?: intendi con me DENTRO la macchina? Allora no…
21. Hai le lucine blu e la luce di kit?: senti, le lucine ce le ha un mio amico sulla sua auto. Sorvoliamo, grazie. La lucina modello kit, piuttosto mi sego un mignolo…
22. Sprite o Red Bull?: Sprite, la RB non mi piace.
24. Coca Cola o Pepsi?: Se c’è la pepsi twist mi fa bello, ma di solito coca o chinotto…
25. Lemonsoda o Oransonsoda?: ma tipo un gin lemon, oppure un bel caffè shackerato?
26. Caffè normale o con panna?: se sono alla Casa della Panna con panna, altrimenti caffè nero, amaro e caldo.
27. Coperta o piumone?: piumone, nudo. Oppure pigiama e lenzuolo… La discussione è ancora aperta…
28. Lasciare o essere lasciati?: ma evitare di lasciarsi? No, eh? Vabbè… Lasciare. Ti senti male uguale, però almeno sai qual è il motivo…
29. L’insalata che più ti piace?: rucola. Sulla tagliata. Altrimenti, dalla alla mucca, che poi mi ci faccio una fiorentina.
30. Colore delle calze?: bianche. O nere. Ma di solito bianche.
31. Numero favorito?: che razza di domanda. 42, è ovvio.
32. Perché?: te lo devo proprio spiegare? Douglas Adams si sta rivoltando nella tomba.
33. Animale preferito?: da tenere in casa il gatto. in generale… boh, non saprei, ce ne sono un casinoo troppi…
34. Film preferiti?: eh, un sacco… cito solo episodio 4,5,6 di Star Wars, una parte di episodio 3, I soliti sospetti, un casino di altri.. e The Gamers, ovviamente…
35. Parola d’ordine?: Seee… guarda che la password non te la do.
36. Computer o Play Station?: rigorosamente pc… è difficile scrivere codice c++ con un joypad…
38. Giorno della settimana?: qualunque giorno durante il quale posso dormire e che non vado a lavoro…
39. Canzone preferita attuale?: allora, intendiamoci, non ce ne ho voglia di scriverti la discografia della mia camera…
40. Programma della televisione?: ma piuttosto vado al cinema.. o al limite mi rifugio in superquark. Se anche quello fallisce, cerco un film ad alto contenuto cuturale, tipo Bud Spencer e Terence Hill, o Rambo, o Rocky, o Die Hard, mazzate a iosa e zero sforzo neurale, insomma…
41. Preferisci dare o ricevere?: dare, sempre e comunque.
42. Hai già nuotato nudo?: ed era pure notte…
43. Ristorante preferito?: un bell’agriturismo grezzo, con tanta carne e tanto vino…
44. Fiori preferiti?: la stella alpina…
45. La materia meno interessante?: si chiama Fondamenti di Programmazione. Mi spacco le palle solo a pensare di scriverlo.
46. Bevanda alcolica?: dipende… se andiamo leggeri ci do di birra… se vuoi un digestivo mi porti la grappa, se è per far du’ versi un bel po’ di vino, se sono da fulvio solo cocktail torcibudella…
47. Sport da vedere in TV?: se li trasmettessero biliardo e scacchi. Il calcio solo se gioca l’Inter, sennò il ciclismo che così mi concilia il sonno…
48. Alimento?. io non ho uno stomaco, ho una centrale di smaltimento scorie radioattive. Io ingurgito tutto. Cmq, le lasagne della mamma mia 🙂
49. Frutto preferito?: cocomero alcoolico.
50. Marca di condom preferita?: non me lo ricordo più…
51. Gulliver o Settimo Cielo?: Il Signore degli anelli. Ma non quello di Peter Jackson. Quello di Tolkien.
52. Ristorante o fast-food?: avendo tempo di prendersela comoda e trovandone uno decente, ristorante…
53. Quando sei stato l’ultima volta all’ospedale?: per problemi miei? Per l’appendicite, avevo 8 anni.
54. Di che colore è il tappeto della tua stanza?: il mio tappeto non è di colore, è di valore. E’ la parte statica del mio motore a gatto imburrato.
55. Che nome aveva il tuo pupazzo preferito da bambino?: Sonasegaio… a momenti non mi ricordo nemmeno che ho mangiato ieri per cena… ( Cit Nene: “Colorino…ma quando ero pià piccola ancora c’era Celestino. che fantasia coi nomi, eh???” lo sai vero che è la prima cosa che mi è venuta da pensare? :))
56. Quante volte hai fatto l’esame per la patente?: 273,15 Kelvin da trasformare nell’equivalente Celsius
57. Come ti vedi da qui a 10 anni?: 35enne.
58. Le ultime due e-mail che hai ricevuto?: senti, c’ho 8 caselle di posta… mica pretenderai che vada a spulciarle, ora, eh?
59. Sei già stato condannato per qualche crimine?: non mi pare. credo che me lo ricorderei
60. Qual è il negozio che sceglieresti per spendere tutti i soldi di una carta di credito?: uno solo? Ok, negozio di informatica per comprarmi un po’ di roba che mi serve, poi compro un sacco di roba supergalla da rivendere per comprarmici un casino di libri.
61. Cosa fai di solito quando ti senti giù?: Chiamo i miei amici.
62. Qual è la parola o frase che dici più volte?:  ultimamente sono sul “Ma anche no…”
63. Nome dell’amico che vive più lontano da te?: beh, se la matematica non è un pignone direi che si tratta di Irene… (sembra che lo faccio apposta, ma ti giuro che non è così :P)
64. Cos’è che ti fa più arrabbiare? vedere un amico triste.
65. Qual è la cosa più bella che esiste?: vivere alla grande (è troppo lunga da spiegare… però funziona…)
66. A che ora vai a dormire?: presto… nel senso della mattina presto.
67. La cosa che ami di più?: avere degli amici veri.
68. La cosa che odi di più?: sentirmi impotente
69. La tua città preferita?: niente città. Montagna. Dolomiti. Tramonto. Belle.
70. Hai mai messo incinta una ragazza?: No.
71. Ti sei mai fatto una canna?: yep… ma per quello che mi ha fatto, anche se non me la facevo era uguale…
72. Credi negli Ufo?: beh, il fatto che nel tuo cervello non ci sia vita non deve escludere a priori che nell’universo non ce ne sia… comunque, se ci sono arriveranno, e se sono già arrivati sono stupidi (ha a che fare col fatto che una civiltà in grado di fare viaggi interstellari continui a mandare segnali ambigui e discordandi per mettersi in contatto con noi)
73. Il tuo motto?: don’t worry, be happy…
74. Il posto più bello per passare una vacanza?: guarda, mi manca qualche centinaio di nazioni da visitare, poi te lo dico…
75. Tre cose che guardi fisicamente in una ragazza?:  se la incrocio occasionalmente tette, culo e faccia, altrimenti se la devo conoscere un po’ di più sorriso, occhi e sporgenze(tette&culo), non necessariamente in questo ordine.
76. Il tuo film preferito?: minchia… lo sai che mi sto triturando le palle?
77. Il tuo album preferito?: L’indimenticabile album delle figurine panini.
78. La tua canzone preferita?: per caso fai Alzheimer di cognome?
79. Il tuo colore preferito: Nero
80. Che ore sono?: 10:46, ‘ccidenti a te…

42 Auguri di Natale :)

Un po’ in ritardo, ma Buon Natale a tutti i miei 25 lettori 😀

‘Njoy!

Il pop-up blocker definitivo.

Lo Stickman Chosen One.

😀

 

‘Njoy!

Miauz!

It just work?

Ma ne siamo proprio sicuri?

 

image

 

‘Njoy!

Imperdibile duetto in concerto: musica da camera…

Lei…

…suona il pianoforte.

Lui…

…la tromba.

😀

-Miauz!

Quello che mi chiedo io è…

…ma intende tutta la confezione?



😀

-Miauz